Mercoledì, Settembre 23, 2020
Italian (Italy)English (United Kingdom)

Desiderio Consultants Ltd. è una think tank ed una rete di consulenti internazionali per lo sviluppo indipendenti costituita per promuovere ed influenzare politiche doganali e commerciali nei Paesi Africani, al fine di raggiungere riforme di facilitazione del commercio che favoriscano la crescita degli scambi commerciali a livello internazionale e regionale
Creativity, Commitment to Excellence, Results

Notizie

EMCS: sul sito della TAXUD tutto quello che bisogna sapere

There are no translations available.

Sul sito della DG TAXUD della Commissione europea è stata aperta una nuova sezione contenente tutte le indicazioni relative all’EMCS (Excise Movement and Control System), sistema di informatizzazione dei movimenti e dei controlli dei prodotti soggetti ad accisa istituito dalla Decisione 1152/2003/CE, che prevede una completa automazione della convalida, controllo e delle altre formalità applicabili ai detti prodotti, quando circolano in ambito comunitario in regime sospensivo.

Leggi tutto...

Tutela del made in Italy ed orientamenti dell’Agenzia delle Dogane

There are no translations available.

Dopo il Ministero dello Sviluppo Economico (vedasi la circolare prot. n. 124898 del 9 novembre 2009), stavolta sono le dogane a dire la loro sulle modalità applicative dell’art. 4, comma 49-bis della legge 24 dicembre 2003, n. 350, introdotto dall’art. 16 del d.l. 25 settembre 2009, n. 135 (convertito in legge n. 166 del 20 novembre 2009). Con la Nota Prot. 155971 R.U. del 30 novembre 2009 vengono infatti forniti ulteriori chiarimenti in merito ad una normativa complessa, che ha generato in passato e si prevede genererà in futuro non pochi disorientamenti nei confronti degli operatori.

Leggi tutto...

Pubblicato il 5° Rapporto sulle misure potenzialmente restrittive del commercio

There are no translations available.

Pubblicato dalla Commissione europea il 5° Rapporto sulle misure potenzialmente restrittive del commercio (”Fifth report on potentially trade restrictive measures in the context of the global economic crisis"), il quale identifica ed analizza più di 220 misure commerciali a carattere protezionistico adottate dai partner commerciali dell'UE tra l'ottobre 2008 e ottobre 2009. Le misure prese in esame vanno dalle barriere commerciali, sia tariffarie (es. incrementi daziari od altri aumenti tariffari), che non tariffarie (es. divieti di importazione, licenze all’importazione, contingenti quantitativi e standard tecnici di sicurezza), a misure più sofisticate "behind-the-border", come i sussidi le politiche di buy local (utilizzate soprattutto da Stati Uniti e Cina, e più recentemente, da Indonesia e Russia).

Nuovo regime comune applicabile alle esportazioni

There are no translations available.

A distanza di circa 9 mesi dall'adozione del nuovo regime comune relativo alle importazioni (vedasi il nostro articolo), con il Regolamento (CE) n. 1061/2009 del Consiglio del 19 ottobre 2009 è stata adottata la nuova disciplina (in versione codificata) del regime comune applicabile alle esportazioni, che si sostituisce a quella dettata dal Regolamento (CEE) n. 2603/69 del Consiglio, del 20 dicembre 1969. Tale Regolamento, oramai datato, aveva infatti subito nel corso del tempo una serie di modifiche, alcune delle quali di carattere sostanziale, che ne hanno reso opportuna, per ragioni di maggiore razionalità e chiarezza, la relativa rielaborazione.

Leggi tutto...

Adottato dalla Commissione l'aggiornamento annuale della NC

There are no translations available.

Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea L287 del 31 ottobre 2009 è stato pubblicato il Regolamento (CE) n. 948/2009 della Commissione, del 30 settembre 2009, recante modifica dell'allegato I del regolamento (CEE) n. 2658/87 del Consiglio relativo alla nomenclatura tariffaria e statistica ed alla tariffa doganale comune.

Si ricorda che il Regolamento n. 2658/87, adottato a partire dal 1° gennaio 1988, ha istituito la Nomenclatura Combinata (NC), ossia la nomenclatura tariffaria e statistica dell'Unione doganale, la quale riprende la codifica a sei cifre del Sistema Armonizzato  (SA) di classificazione delle merci gestito dall'Organizzazione Mondiale Doganale (OMD), integrandola con ulteriori 2 cifre, per un totale di 8 digit complessivi.

La Nomenclatura Combinata è soggetta a modifica periodica da parte della Commissione, la quale ogni anno (di solito entro il mese di ottobre) adotta un apposito Regolamento che riprende le voci di classificazione delle varie merci nella tariffa doganale comune con le relative aliquote dei dazi (riportate nell'Allegato I del Reg. 2658/87), aggiornandole.

L’ultimo aggiornamento alla NC è eseguito mediante il Regolamento in oggetto, il quale si applica a partire dal 1° gennaio 2010.
 

Altri articoli...

Pagina 51 di 66

51

View Danilo Desiderio's profile on LinkedIn

 

Copyright © 2011

Desiderio Consultants Ltd., Mandera Road, Kileleshwa, Nairobi (KENYA)