Venerdì, Giugno 18, 2021
Italian (Italy)English (United Kingdom)

Desiderio Consultants Ltd. è una think tank ed una rete di consulenti internazionali per lo sviluppo indipendenti costituita per promuovere ed influenzare politiche doganali e commerciali nei Paesi Africani, al fine di raggiungere riforme di facilitazione del commercio che favoriscano la crescita degli scambi commerciali a livello internazionale e regionale
Creativity, Commitment to Excellence, Results

Normativa CITES: modifiche al Regolamento (CE) n. 338/97

There are no translations available.

Il Reg. (CE) N. 338/97 del Consiglio del 9 dicembre 1996 è l’atto giuridico comunitario, più volte modificato, che ha recepito all’interno dell’ordinamento giuridico comunitario a decorrere dal 1° gennaio 1984 la normativa contenuta nella Convenzione di Washington del 1975 sul Commercio Internazionale delle Specie di Fauna e Flora minacciate di estinzione, meglio nota come "CITES" (vedasi il nostro articolo). Esso elenca le specie animali e vegetali il cui commercio è soggetto nell'UE a particolari restrizioni o a controlli, elencazione che è riportata nell’allegato annesso all Regolamento in questione. A partire dal 22 maggio 2009, detto allegato viene sostituito dall’allegato al Regolamento (CE) N. 407/2009 della Commissione del 14 maggio 2009.

In particolare si segnala l’inclusione (su richiesta della Cina), di alcune specie di corallo nell’appendice III della convenzione (Corallium elatius, Corallium japonicum, Corallium konjoi e Corallium secundum). Alcune specie inoltre, vengono trasferite dall’allegato B all’allegato C del Reg. (CE) n. 338/97, mentre vengono incluse nell’allegato D (esemplari la cui introduzione nella Comunità è subordinata all’attuazione delle verifiche necessarie ed alla previa presentazione, presso l’ufficio doganale frontaliero di introduzione, di una notifica di importazione), le specie Phyllomedusa sauvagii, Leptodactylus laticeps, Limnonectes macrodon, Rana shqiperica, Ranodon sibiricus, Bolitoglossa dofleini, Cynops ensicauda, Echinotriton andersoni, Pachytriton labiatus, Paramesotriton spp., Salamandra algira e Tylototriton spp.

Il nuovo Regolamento n. 407/2009 corregge infine alcune incongruenze nell’allegato del regolamento (CE) n. 338/97, relative ai nomi scientifici che figuravano nei riferimenti della nomenclatura per quanto riguarda alcune specie.

View Danilo Desiderio's profile on LinkedIn

 

Copyright © 2011

Desiderio Consultants Ltd., Mandera Road, Kileleshwa, Nairobi (KENYA)