Thursday, November 21, 2019
Italian (Italy)English (United Kingdom)

Desiderio Consultants Ltd. is a think tank and a network of independent professional international development consultants established to promote and influence customs & trade-related policies in African nations to achieve trade facilitation reforms aimed at improving international and regional trade
Creativity, Commitment to Excellence, Results

News

Guida al mandato in dogana

Lo studio Desiderio ha realizzato per conto del Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali (CNSD) una guida al mandato aggiornata alle novità introdotte dal nuovo Codice Doganale dell'Unione, rivolta in particolare ai doganalisti ed alle case di spedizione. La guida è disponibile sul sito del CNSD al seguente link.

Iran: sospensione sanzioni economiche e finanziarie

 

Il 14 luglio 2015, Iran ed UE, Cina, Russia e Stati Uniti hanno concluso un accordo denominato "Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA)". Con questo programma, approvato dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite con la risoluzione 2231(2015) del 20 luglio 2015, l’Iran ha accettato alcune condizioni riguardo l’implementazione del proprio piano nucleare, rinunciando in sostanza ad utilizzare materiali radioattivi per la fabbricazione di armi missilistiche. In cambio questi Paesi e territori si impegnano a ridurre progressivamente le sanzioni attualmente applicate nei confronti dell'Iran secondo un preciso calendario. Il 16 gennaio 2016, a seguito della conclusione delle verifiche da parte dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica sull'attuazione delle misure relative al nucleare da parte dell'Iran, la maggior parte delle sanzioni UE e ONU è stata revocata. L'UE ha pertanto sospeso a partire dal 16 gennaio 2016 tutte le sanzioni economiche e finanziarie relative al nucleare. Restano tuttavia in vigore alcune limitazioni, tra cui le restrizioni al trasferimento di merci sensibili in materia di proliferazione, gli embarghi sulle armi ed i missili balistici e le misure restrittive nei confronti di alcune persone ed entità inserite in elenchi specifici. I dettagli sono contenuti nella presente nota.

Protocol of amendment of the Trade Facilitation Agreement: the EU ratification

Following the approval, on December 2013, by the World Trade Organization, of the Trade Facilitation Agreement, about one year later, the WTO members decided to negotiate a Protocol amending such Agreement to recast its text directly in the WTO Agreement (as the Annex 1A of the WTO Agreement). The EU Council adopted on 1 October 2015 the Decision (EU) 2015/1947, approving the Protocol of Amendment and with it, the final text of Trade Facilitation Agreement. Furthermore, the OECD has developed 11 Trade Facilitation Indicators to monitor the status of implementation of the TFA by the Countries who adopted the Agreement. Read the full article on Il Doganalista (in Italian).

Sanzioni amministrative doganali e intermediari in dogana

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli è recentemente intervenuta con la circolare 22/D del 28 dicembre 2015 per fornire alcuni chiarimenti in ordine ai profili relativi alla legittimazione passiva per le sanzioni amministrative a carico dei soggetti che, a vario titolo, prendono parte al processo di sdoganamento delle merci. Scopo della circolare è quello di uniformare l’azione degli uffici doganali evitando comportamenti difformi in merito all’attribuzione delle responsabilità connesse alle violazioni di tipo dichiarativo.Il resto dell'articolo è visionabile qui.

Delegated and Executive Regulations of the Union Customs Code published in the Official Journal of the EU

The Delegated Regulation and the Regulation of Execution of the Union Customs Code (Reg. UE N. 952/2013 of the European Parliament and the Council) have been published in the Official Journal of the European Union of 29 December 2015.

A particular provision of the Regulation of Execution (art. 27, par. 2) introduces now the possibility for operators to obtain the AEO-C certificate even though they do not manage  in-house customs formalities, by applying to a third person (e.g. a customs broker) entrusted with the task to to fulfill such formalities on their behalf, provided that such person is holder of an AEO-C certificate and is contractually bound to the applicant (on the basis of a customs power of attorney).

More Articles...

Page 8 of 52

8

View Danilo Desiderio's profile on LinkedIn

 

Copyright © 2011

Desiderio Consultants Ltd., Mandera Road, Kileleshwa, Nairobi (KENYA)